top of page
  • Immagine del redattoreele

Porta magica delle fate e dell'elfo di Babbo Natale

Aggiornamento: 12 ott 2022


Una magia senza tempo „Quando il primo bambino rise per la prima volta, la sua risata si sbriciolò in migliaia di frammenti che si sparpagliarono qua e là. Fu così che nacquero le fate.“ James Matthew Barrie - Peter Pan



Storia ed evoluzione: dalle porte magiche delle fate alla porta di Natale dell'Elfo


Le porte magiche sono piccole porticine ideate da Sally Copus dall'alto valore simbolico ed educativo, inizialmente collocate in spazi pubblici poi lentamente spuntate anche nelle nostre abitazioni.

La loro presenza stimola infatti la fantasia e la creatività di grandi e piccini che possono affidare ad elfi, gnomi o creature magiche desideri, segreti, sogni e paure.


Nel 2004, con la pubblicazione del libro per bambini "The Elf on the Shelf: A Christmas Tradition" delle autrici Carol Aebersold e Chanda Bell, la tradi


zione anglosassone dell'elfo Natalizio prende lentamente piede fino ad arrivare a Noi.

La porta dell'elfo diviene così la porta magica più famosa, una porta che appare unicamente durante il periodo dell'avvento, dalla quale piccoli elfi aiutanti di babbo Natale, entrano ed escano portando magia e doni....e combinando anche qualche pasticcio!



Ma procediamo per punti.


Elf on the Shelf (l'Elfo sulla mensola), la storia

Il libro racconta di un piccolo elfo, rappresentato da un pupazzo seduto immobile sulla mensola di giorno (da non toccare assolutamente per non fargli perdere la magia) che prende vita la notte per riferire a Babbo Natale quello che è accaduto nella giornata appena trascorsa, passando dalla piccola porta magica, direzione Polo Nord.

Il piccolo elfo combinerà inoltre vari pasticci, e racconterà al grande boss paure e desideri, in modo da aiutarlo nella consegna dei regali tanto desiderati dai più piccini.


Nel tempo, molti psicologi o gruppi di mamme hanno però evidenziato alcuni aspetti negativi di questa tradizione, sottolineando come i bambini siano sottoposti ad una rigida sorveglianza troppo impostata sulla visione di controllo del piccolo amico.


Ecco così che la storia è stata ripresa e modificata in vari paesi, per giungere più addolcita fino a noi!


 

Rivisitazione Italiana

Negli ultimi anni, come per magia, questa tradizione ha attraversato l'oceano per diffondersi nelle nostre case, complice soprattutto l'adattamento italiano del libro "Che la magia abbia inizio...Attenzione elfo in arrivo!" di M.Caterino e M. Pezzoli.


In questa versione, gli elfi non si fanno spie, bensì diventano amici con i quali giocare insieme abolendo il divieto di essere toccati.

L'elfo viene infatti ospitato per svolgere un apprendistato, per imparare dai bambini le buone maniere o imparare con loro cose nuove e interessanti.


Poichè gli elfi, buoni di indole, sono anche dei simpatici burloni e assai birichini, non mancheranno di certo piccoli scherzetti da scovare ogni mattina in giro per casa.

Ma tranquilli per farsi perdonare lasceranno piccoli doni all'interno del calendario dell'avvento.


 

Porte Natalizie ed elfi e calendario avvento


I entrambe le tradizione porta magica di Natale e piccolo elfo appaiono durante il periodo dell'avvento.

Le autrice italiane consigliano qualche giorno prima della fine di novembre, per preparare i bambini ad ospitare il piccolo apprendista facendo arrivare loro una lettera di Babbo Natale con la presentazione dell'elfo al quale dare un nome.

Solo se amato, il piccolo elfo infatti otterrà la magia!


Spoiler:

La magia non ha regole ne età.


Non ci sono scalette ferree da rispettare, non ci sono tradizioni giuste o sbagliate.

Lasciatevi guidare dalla voglia di divertirvi insieme alla vostra famiglia e abbandonate l'ansia da prestazione.

Per rendere questa tradizione magica e non stressante è infatti fortemente consigliato che ognuno la adatti alle proprio esigenze.



Da noi per esempio la porta magica appare il 30 novembre vicino al calendario dell'avvento vuoto, che i piccoli elfi invisibili riempiranno la notte del 1 dicembre lasciando doni e ritirando la letterina di Babbo Natale.

Il piccolo elfo infatti potrà essere sia reale (vedi elfo in pelusche) oppure agire in incognito come a casa nostra (senza cioè essere realmente rappresentarlo con qualcosa di tangibile) il che non gli vieterà certo di far divertire i bambini con doni o scherzetti.

Qui sotto un veloce elenco del materiale che potrebbe servirvi qualora siate interessati ad introdurre questa magica e divertente tradizione, ribadendo fino alla noia, che non esiste una tradizione giusta o sbagliata, esiste solo quella che ci fa divertire noi e i nostri bambini.


Materiale necessario:

- porta magica decorativa o apribile

- calendario dell'avvento (vuoto da far riempire dal piccolo elfo)


Materiale opzionale:

- elfo pelusche (se scegliete di renderlo visibile, se preferite farlo agire in incognito non sarà affatto necessario)

- lettera di presentazione, carta identità o contratto di apprendistato da parte di Babbo Natale (idea molto...ma ricordatevi che potete sempre rendere il tutto più semplice e naturale e dare il nome all'elfo insieme ai bambini senza troppa burocrazia)

- polvere magica per attivazione (potrebbe servirvi se volete inserire un rito magico da ripeter ogni anno che la porte appare)

- se pensate di far combinare ogni giorno un pasticcio diverso al


piccolo elfo, una scaletta sarà sicuramente un'idea molto utile per non impazzire!

- se avete introdotto l'elfo tangibile vi sarà utile infine un contratto di fine apprendistato, o una lettera di saluti che possa così congedare il piccolo elfo dal proprio "lavoro" e farlo tornare a fine feste a riposarsi al polo nord.

(ci sono mamme che decidono di lasciarlo come pupazzo non magico per tutto l'anno...a voi la scelta, soltanto voi potete sapere cosa è meglio per il vostro bambino)


 

Fonti esterne


Sullo shop di flipperandme una sezione natalizia vi attende con tante creazioni artigianali magiche.

Porte magiche dell'elfo sia apribili che decorative, e tanti piccoli elfi per addobbare il vostro albero sono in arrivo nello shop per portare magia e sorrisi nelle vostre case.

Ve le presenterò più da vicino nel prossimo post, perchè non c'è regalo migliore di un soffio di polvere magica.


Per chi ha voglia di leggere vi consiglio i libri delle autrici di Martina Caterino(Autore), Monica Pezzoli(Illustratore)

"Che la magia abbia inizio. Attenzione: elfo in arrivo!"(dai 4 anni in su)

“Lumi significa neve. Diario di un apprendistato elfico” (dai 5-6 anni) "Il giro del mondo in 24 elfi"



Le stesse autrici hanno inoltre creato una pagina facebook La Magia dell'Elfo (e non solo) dove distribuiscono materiale gratuito come contratti di apprendistato, carte identità o idee utilissime per la scaletta degli scherzi.


Su Pinterest infine basterà cercare "Elf on the shelf" per trovare tanti spunti e idee per gli scherzi




Spero che questo post sia stato utile e abbia risvegliato in ciascuno di voi la voglia di magia. Se avete dubbi o voglia di raccontarmi la vostra tradizione vi aspetto nei commenti.

Un abbraccio glitteroso,

Ele e Flipper


196 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page